Krabi-Krabong2
Storia Muay Thai

Il percorso della Muay Thai

Il percorso

Seguendo il percorso storico comunemente accettato sulla genesi della Muay Thai potremmo supporre che questa antica disciplina sia nata nel tempio cinese Shaolin: nel periodo che ha preceduto il regno di Sukhothai (200 A.c – 1238). Inoltre la codifica dell’arte marziale andrebbe attribuita ai monaci buddhisti indiani.

La diffusione

Sempre in questo stesso arco temporale, con la migrazione della tribù Ao-Lai e il loro inevitabile incontro con le popolazioni locali in cui avvennero delle interazioni fatte di scambi culturali iniziò la diffusione della Muay thai.

L’era Sukhothai

Successivamente durante il regno di Sukhothai (1238 – 1337) La città divenne la capitale del popolo siamese. In questo periodo la Muay Thai era conosciuta con il nome di Mai Si Sok e come da sempre spiegano i testi storici, veniva utilizzata come arma di combattimento in guerra e come metodo di allenamento per rimanere costantemente in forma durante i periodi di pace.

l’era Ayutthaya

Dopo il regno di Sukhothai venne il regno di Ayutthaya e durante questo periodo il nome della Muay Thai mutò nuovamente: da Mai Si Sok divenne Pahuyuth. A questo punto la capitale del regno divenne Ayutthaya e il Pahuyuth fu indispensabile nelle innumerevoli guerre con i popoli dei regni vicini. Inoltre durante questo periodo l’arte marziale thailandese divenne importante anche per elevare la propria posizione sociale perché iniziò ad essere praticata anche dal Re e dalla corte reale, da qui appunto il nome “arte dei Re”.

Il percorso evolutivo

Senza dubbio se si considerano le ipotesi sull’evoluzione storica della Muay Thai non possiamo far altro che constatare che quest’arte marziale ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo della cultura thailandese.