Amuleti
Storia Muay Thai

Gli amuleti nella Muay Thai

L’importanza degli amuleti

Spesso ti sarà capitato, guardando qualche match di Muay Thai di chiederti che funzione potessero avere tutti gli oggetti indossati dai fighter prima di un incontro. Bene, sappi che gli oggetti in questione sono degli amuleti sacri e sono tutti legati alla religione Buddhista, vengono indossati per scaramanzia e come porta fortuna. Se vuoi soddisfare la tua curiosità di seguito voglio farti conoscere alcuni degli amuleti utilizzati dai fighter thailandesi.

Mongkon

Questo amuleto protettivo di forma circolare viene indossato sopra la testa prima di ogni combattimento. Il Mongkon viene applicato all’atleta dal suo maestro e solo da lui rimosso con rito propiziatorio prima dell’inizio del match. Il significato è molto importante perché rappresenta  il maestro, il campo di appartenenza, gli insegnamenti ricevuti e tutti i confratelli del campo.

Kruang Ruang

Bracciale spesso realizzato in stoffa, corda intrecciata o altri materiali fatto dal maestro per l’allievo. Viene portato singolarmente o in coppia su entrambe le braccia. Al suo interno si possono trovare simboli e piccoli oggetti venerati dall’atleta. Il materiale per realizzare questo amuleto viene fornito dall’allievo al maestro, in tal modo si viene a creare un legame indissolubile.

Pra Krueng

Piccola immagine del Buddha che viene inserita dal figher all’interno del mongkon e del kruang ruang. La funzione di questo amuleto serve per scacciare gli spirti maligni prima di un match.

Pirod

Anche questo amuleto è un bracciale che viene realizzato in stoffa, corda intrecciata o altri tessuti fatto dal maestro per l’allievo. Può essere portato singolarmente o su entrambe le braccia. La sua preparazione è identica a quella del Kruang Ruang e può essere indossato in alternativa all’altezza del bicipite.

Waahn

Erba che associata a un rituale magico, fornisce all’atleta che la inserisce all’interno del Mongkon, Kruang Ruang o Pirod una forza maggiore per sostenere il match. In alternativa alcuni fighter bevono l’erba sotto forma di infuso per aumentare la loro forza.

Dhagrut

Piccoli amuleti realizzati in bronzo e qualche volta anche in argento con delle raffigurazioni di simboli sacri. In questo caso parliamo di un amuleto scaramantico che ha lo scopo di proteggere il combattente che lo indossa. Si può portare anche più di uno per volta e se le dimensioni lo consentono può essere inserito all’interno del Mongkon, Pirod o Kruang Ruang.

Phuang Malai

Sono delle ghirlande di fiori tra cui orchidee, garofani, gelsomino e margherite che vengono indossate dal figher come se fossero delle collane prima di ogni incontro. Questo amuleto serve per allontanare gli spiriti maligni e favoriscono la protezione degli spiriti benigni.

Suea – yan e Paa -yan

Sono dei tessuti di varia forma. Suea – yan è una maglietta tradizionale di colore rosso. Paa – yan è un fazzoletto tradizionale. In entrambi gli amuleti sono presenti raffigurazioni e simboli mistici di energia chakra benedetti dai monaci.

Yantra

Nascono da una pratica molto diffusa in Thailandia specialmente presso famosi templi come il Wat Bang Phra, si tratta di tatuaggi realizzati dai monaci buddisti. Le raffigurazioni sacre non possono essere tatuate sotto la vita perché i simboli sacri non possono essere fatti in parti del corpo impure. Secondo l’educazione, la testa è la parte più pura del corpo perché è la più in alto, mentre i piedi sono la parte più impura.

La tradizione permane anche nell’era moderna

Nonostante la pratica della Muay Thai si sia evoluta le tradizioni restano immutate, perché il popolo thai resta fortemente legato al suo passato e ancora oggi rituali e amuleti rivestono un’importanza fondamentale nell’immaginario di un vero fighter.